Saldo e Stralcio: Adesioni fino al 31 luglio 2019

Il Decreto Crescita ha riaperto fino al 31 luglio 2019 i termini per aderire al Saldo e stralcio delle cartelle, manca così pochissimo tempo al termine e effettuare gli ultimi controlli.

Si ricorda che Agenzia delle Entrate-Riscossione ha approvato il modello SA-St-R aggiornato e le relative istruzioni.

Il debitore, per sapere quali sono i debiti che rientrano nell’ambito applicativo del “Saldo e stralcio” e quelli esclusi, può richiedere il Prospetto informativo che contiene l’elenco delle cartelle e l’importo dovuto “scontato”, senza sanzioni e interessi di mora.

  • Se si hanno le credenziali di accesso all’area riservata è possibile scaricare direttamente il Prospetto informativo.
  • Se non si hanno le credenziali di accesso all’area riservata, è possibile richiedere il Prospetto informativo tramite l’apposito form online presente sul sito internet Agenzia delle Entrate-Riscossione, inserendo il codice fiscale del soggetto per il quale si richiede il prospetto e allegare in pdf sia la documentazione di riconoscimento sia la dichiarazione sostitutiva.

Dopo aver compilato i dati e inviato la richiesta, il contribuente riceverà una prima e-mail di presa in carico con il numero identificativo della pratica e, se la richiesta è andata a buon fine, una seconda e-mail con un link da cliccare per scaricare il Prospetto informativo entro le successive 72 ore. Decorso tale termine la richiesta sarà annullata e quindi andrà ripresentata.

Per aderire al “Saldo e stralcio” è necessario presentare, entro il 31 luglio 2019, l’apposita dichiarazione di adesione. Per farlo è possibile scegliere tra diverse

  • online con il servizio web “Fai D.A. te”
  • alla casella pec della Direzione Regionale di Agenzia delle entrate-Riscossione di riferimento, inviando il Modello SA–ST–R, debitamente compilato in ogni sua parte, con particolare attenzione alla sezione relativa all’attestazione della situazione di grave e comprovata difficoltà economica, unitamente alla copia della documentazione di riconoscimento. La domanda deve essere trasmessa tramite posta elettronica certificata (pec);
  • presso gli Sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione presenti su tutto il territorio nazionale (esclusa la regione Sicilia) consegnando il Modello SA–ST-R debitamente compilato e firmato.

Agenzia delle entrate-Riscossione invierà agli interessati, entro il 31 ottobre 2019, una “Comunicazione” contenente il piano per il pagamento dell’importo dovuto, unitamente ai bollettini per il pagamento.

2019-07-29T22:01:26+02:00