Proroga comunicazioni lavori condominiali al 9 marzo 2020

Proroga dal 28 febbraio al 9 marzo per l’invio delle comunicazioni all’anagrafe tributaria, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata 2020, dei dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di edifici residenziali. E’ questo in breve quanto deciso dall’amministrazione proprio venerdì 28 febbraio 2020.

In generale, gli amministratori di condominio devono trasmettere all’Agenzia delle entrate, entro il 28 febbraio di ciascun anno, una comunicazione contenente i dati relativi alle spese sostenute nell’anno precedente dal condominio con riferimento

  • agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali,
  • all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Tuttavia, un’associazione di categoria rappresentativa dei soggetti obbligati alla trasmissione dei dati in oggetto ha manifestato l’esigenza di una proroga dei termini per assicurare la trasmissione di informazioni il più possibile corrette e complete ai fini della predisposizione della dichiarazione precompilata e che le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati sono variate rispetto a quelle dell’anno precedente. Con il Provvedimento 100083 del 28 febbraio 2020 dell’Agenzia delle Entrate sono stati prorogati al 9 marzo 2020, esclusivamente con riferimento ai dati relativi all’anno 2019, i termini previsti per la trasmissione dei dati in oggetto, senza impatti sul calendario della campagna dichiarativa 2020.

Fonte: Fisco&Tasse.

2020-03-02T15:42:20+01:00