Pesca, agricoltura e acquacoltura: contributo a fondo perduto nel Decreto Ristori

Il Decreto Ristori pubblicato in Gazzetta Ufficiale Straordinaria n269 prevede all’art 7 “Misure di sostegno alle imprese appartenenti alle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura”

Al fine di sostenere gli operatori dei settori economici interessati dalle misure restrittive introdotte dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 ottobre 2020, sono riconosciuti, in via straordinaria e urgente, nel limite complessivo di 100 milioni di euro, contributi a fondo perduto a favore delle imprese operanti nelle filiere:

  • agricole,
  • della pesca
  • dell’acquacoltura

Le disposizioni in esame si applicano nel rispetto dei limiti e delle condizioni previsti dalla Comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19”, e successive modifiche e integrazioni. 

Con Decreto del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, di concerto con il Ministro di cui al decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sono definiti la platea dei beneficiari e i criteri per usufruire dei benefici.

Per l’attuazione della misura provvederà l’Agenzia delle Entrate secondo le modalità previste.

Fonte: Fisco&tasse.

2020-11-02T12:18:19+01:00