Agevolazioni IMU 2020: i chiarimenti di Telefisco

Sono molti i chiarimenti forniti sull’IMU nel corso di Telefisco 2020, l’incontro organizzato dal Sole 24 ore tra l’Agenzia delle Entrate e la stampa specializzata.
La Legge 160/2019, c.d. legge di Bilancio 2020 ha innovato alcuni aspetti dell’IMU.

A Telefisco 2020 sono stati posti molti quesiti. Veniamo nel merito

  • Per quanto riguarda la assimilazione all’abitazione principale della casa familiare assegnata al genitore affidatario in presenza di minori, è stato chiesto se essa è valida anche in assenza di figli minori e se la disciplina trovi applicazione anche nel caso in cui venga assegnata un’altra casa diversa da quella familiare. A tal proposito, si ricorda come l’assegnazione al genitore affidatario costituisca ipotesi di diritto di abitazione. In assenza di figli la casa non “ avendo funzione assistenziale” non può essere assegnata al coniuge più debole. Pertanto in assenza di figli, l’agevolazione come abitazione principale non spetta. In ogni caso spetta al giudice, e tale atto non è impugnabile dai Comuni, individuare la casa familiare, anche ai fini dell’esenzione dall’IMU.
  • In virtù delle modifiche all’IMU, è stato chiesto se le agevolazioni fossero subordinate all’indicazione dell’agevolazione in dichiarazione. In particolare la domanda riguardava due delle agevolazioni per cui precedentemente vi era l’obbligo, pena la decadenza dall’agevolazione, di esposizione in dichiarazione IMU, ovvero la riduzione dell’aliquota per i beni merce delle imprese costruttrici ( attualmente allo 0.1 % base per il 2020 e 2021 ed esente a partire dal 2022) e l’esenzione IMU relativa agli alloggi sociali. Il tenore letterale della norma si sposa con la tesi che la mancata indicazione in dichiarazione IMU comporti la sanzione edittale di 50 euro e non più la decadenza dalle agevolazioni.
  • Per quanto concerne i pensionati iscritti all’AIRE (Anagrafe italiani residenti all’estero) con la nuova normativa è previsto che l’abitazione non locata e non concessa in comodato sia soggetta ad IMU.
  • Venendo alle agevolazioni connesse alle fondazioni bancarie,  per gli immobili oggetto dell’attività della fondazione bancaria attraverso modalità di esercizio che non perseguano la finalità lucrativa tipica delle attività commerciali ( si ricorda che le fondazioni bancarie non esercitano attività commerciale), esse non sono confermate dal restyling della normativa in materia di IMU.
  • Passando in rassegna il regime previsto dalla nuova normativa IMU per gli alloggi sociali, occorre preliminarmente definire cosa si intenda per alloggio sociale e quali sono i requisiti per l’agevolazione. E’ definito «alloggio sociale» l’unita’ immobiliare adibita ad uso residenziale in locazione permanente che svolge la funzione di interesse generale, nella salvaguardia della coesione sociale, di ridurre il disagio abitativo di individui e nuclei familiari svantaggiati, che non sono in grado di accedere alla locazione di alloggi nel libero mercato. L’alloggio sociale si configura come elemento essenziale del sistema di edilizia residenziale sociale costituito dall’insieme dei servizi abitativi finalizzati al soddisfacimento delle esigenze primarie. Nel DM 22/04/2008 del ministero delle infrastrutture,  ne sono fissate caratteristiche e requisiti. Inoltre, ai fini IMU, per godere dell’esenzione c.d. prima casa ( nessuna tassazione) esso deve essere destinato ad abitazione principale da parte dell’assegnatario. In caso non si consideri alloggio sociale o non sia destinato ad abitazione principale si applica l’aliquota ordinaria o ridotta se statuita dal Comune) con una detrazione di euro 200.
  • Infine è stato chiesto se la facoltà prevista dal comma 777 dell art 1 L.160/2019 ( legge di bilancio), di differire i termini di versamento del tributo, si applicasse anche alla quota statale ( gruppo catastale D), ma la risposta è stata negativa.

In sintesi ecco le principali risposte fornite a Telefisco:

Argomento Descrizione Risposta
IMU genitore affidatario 1)Agevolazione anche in assenza di minori?
2)Spetta anche su casa non considerata familiare?
1. No
2. Dipende dall’individuazione della casa familiare che fa il giudice.
Decadenza per agevolazioni a partire da 2020 La mancata indicazione in dichiarazione IMU delle agevolazioni è causa di decadenza? No, attualmente è soggetta a sanzione fissa di 50 euro.
Pensionati AIRE Abitazione non locata e non concessa in comodato è ancora esente IMU? No
Fondazioni bancarie Immobili oggetto attività non commerciale sono ancora esenti? No
Alloggio sociale E’ assimilabile a prima casa? Si se abitazione principale e ha i requisiti del DM 22/04/2008, altrimenti aliquota ordinaria o ridotta con detrazione di euro 200.
Termini di differimento del tributo E’ possibile differire anche la quota statale per i fabbricati di cui al gruppo D? No

 

Fonte: Fisco&Tasse.

2020-02-04T14:30:54+01:00